Home Teatro La mia Primavera di Praga

La mia Primavera di Praga

7
CONDIVIDI

La mia Primavera di Praga

Data:
23/05/18

Orario

Mercoledì 23 maggio 2018 ore 21.00

Ospitato in

Teatro India – Teatro di Roma

Indirizzi

Indirizzo:
Lungotevere Vittorio Gassman

Zona:
Quartiere Portuense (Roma ovest)

Atac

Inserire l'indirizzo di partenza

da:

(già lungotevere dei Papareschi)

Ingresso disabili:
Via Luigi Pierantoni, 6

Zona:
Quartiere Portuense (Roma ovest)

Atac

Inserire l'indirizzo di partenza

da:

Informazioni

Biglietto:
da € 18,00 a € 20,00

Modalità di partecipazione:
Prenotazione consigliata

Contatti

Telefono:
06 87752210

Sito web:
http://www.teatrodiroma.net/doc/94/la-mia-primavera-di-praga/

Email:
biglietteria@teatrodiroma.net

Descrizione

Di e con Jitka Frantova
regia Daniele Salvo

scene Barbara Tomada
costumi Mario Pisu
musiche originali Marco Podda
elaborazione immagini video Giandomenico Musu
progetto luci Christian Sorci

Lo spettacolo, prodotto dall’Associazione Primavera di Praga Teatro, scritto e recitato da Jitka Frantova, diretto da Daniele Salvo (anche consulente drammaturgico), con i costumi di Mario Pisu, le musiche originali del maestro Marco Podda e l’elaborazione delle immagini video di Giandomenico Musu, nasce in occasione del 50° anniversario della “Primavera di Praga”, evento di grandissima rilevanza storico-politica, ormai lontano nel tempo, ma ancora vivo nella memoria collettiva. La mia Primavera di Praga non vuole essere però esclusivamente uno spettacolo politico. Parliamo di fatti storici, eventi reali visti dal punto di vista di un’attrice: Jitka Frantova, moglie di Jiri Pelikan, grande uomo politico ceco, protagonista della vita pubblica della Cecoslovacchia in quegli anni difficilissimi, in prima linea contro l’invasione dei carri armati russi nel 1968.

La politica si è sempre “intromessa” nella vita di Jitka, le ha fatto vivere situazioni inaspettate, non cercate, ha cambiato inavvertitamente il corso della sua esistenza. Lentamente, dai suoi ricordi, affiora un’epoca lontana che, a nostro avviso, non dovrebbe essere dimenticata. In quel tempo di eventi incredibili, l’eterno e sempre attuale bisogno di libertà dell’uomo venne più che mai alla luce. Jiri Pelikan, uomo che attraversò quegli anni combattendo in prima linea con le armi del rigore intellettuale e della volontà, voleva che i giovani imparassero a non commettere gli stessi errori che aveva commesso, in buona fede, la sua generazione. Questa è la storia di due testimoni di quel tempo, due vite che incrociarono i loro destini in anni difficilissimi, tra mille difficoltà. Jitka è qui, per raccontarci ciò che avvenne.

Lo spettacolo è accompagnato da immagini autentiche, in parte inedite, oggi arricchite da scottanti documenti dei servizi segreti cecoslovacchi, resi pubblici solo nel 2017.

Parole chiave

Spettacolo, teatro

Data di ultima verifica:
28/03/18 12:53